DE IT
Impermeabilizzazione dei giunti

Impermeabilizzazione dei giunti

L’impermeabilizzazione dei giunti nelle vasche bianche

L’impermeabilizzazione dei giunti di costruzione, di dilatazione e di fessurazione controllata è estremamente importante per la funzionalità e la durabilità dei sistemi vasca bianca. È possibile scegliere tra diversi sistemi di impermeabilizzazione dei giunti. La tipologia e il posizionamento dei giunti va definito possibilmente già in fase di progettazione.

 

Dovrebbero quindi essere rispettate le seguenti regole:

  • I dettagli di progettazione devono essere effettivamente realizzabili in cantiere.
  • I giunti e le zone di passaggio impianti (per es. delle tubazioni di alimentazione e scarico, cavi elettrici ecc..) devono essere eseguiti in modo impermeabile secondo progetto. L´andamento dei giunti dovrebbe essere il più rettilineo possibile.
  • L’andamento dei giunti deve generare un sistema chiuso, quindi impermeabile.
  • Il collegamento testa-testa dei giunti deve essere a tenuta impermeabile (ad es. tramite saldatura dei nastri per giunti).
  • L’armatura di rinforzo e il sistema di impermeabilizzazione dei giunti devono essere perfettamente compatibili.
  • Il sistema di impermeabilizzazione dei giunti deve essere posato possibilmente già prima o durante la fase di getto del calcestruzzo e non successivamente.
  • È opportuno evitare il miscuglio di soluzioni differenti di sistemi di impermeabilizzazione: ad esempio nastri interni ed esterni.

 

 

Tipi di giunti

Si distinguono diversi tipi di giunti:

  • Giunti di costruzione: sono giunti dovuti alla successione delle fasi di costruzione in cantiere
  • Giunti di dilatazione: sono giunti necessari in caso di elevate dimensioni dell´opera edile e permettono il movimento relativo tra le differenti parti strutturali dell´opera
  • Giunti per la fessurazione controllata: sono giunti realizzati all’interno di una singola fase di getto. Questi vengono realizzati come i giunti di costruzione. Va previsto in tali zone un indebolimento dell´armatura per favorire la fessurazione.
  • Casi particolari: collegamento a vecchie e nuove costruzioni  

 

 

Principi di impermeabilizzazione dei giunti

  • Principio del labirinto: principio di impermeabilizzazione meccanica: l´acqua viene obbligata a prolungare il suo naturale percorso con frequenti cambi di direzionees.: nastri per giunti in PVC-P o elastomero
  • Principio di immersione: annegamento e successiva adesione al calcestruzzo di un nastro metallico es.: lamiere per giunti con e senza rivestimento
  • Principio di contatto: contatto del profilo idroespansivo con i bordi dei giunti es. nastri bentonitici
  • Principio di riempimento: riempimento successivo dei giunti di costruzione e delle fessurazioni mediante sistemi di iniezione
  • es. sistemi di iniezione con resine

 

Caratteristiche dei giunti di costruzione

  • armatura passante
  • eventuale indebolimento dell’armatura per il controllo della fessurazione
  • è preferibile utilizzare i nastri per giunti interni (più resistenti al danneggiamento) piuttosto che esterni
  • i nastri per giunti devono essere puliti prima dell´esecuzione della successiva fase di getto

 

Caratteristiche dei giunti di dilatazione

  • armatura interrotta
  • è preferibile utilizzare i nastri per giunti interni (più resistenti al danneggiamento) piuttosto che esterni
  • viene inserito un interposto di riempimento in materiale morbido all´interno del giunto
  • il nastro per giunti di dilatazione viene fissato contro il ribaltamento mediante staffe di montaggio
  • i giunti di dilatazione sono molto difficili da risanare, si raccomanda grande attenzione durante la posa ed il getto per evitarne il danneggiamento

 

I più importanti metodi di impermeabilizzazione dei giunti per i sistemi vasca bianca

 

Nastri interni per giunti

I nastri per giunti impermeabilizzano secondo il principio del labirinto. Sono disponibili nastri interni ed esterni di diverse geometrie e qualità sia per i giunti di costruzione sia per i giunti di dilatazione. La tipologia utilizzata dipende da diversi fattori: ad es. pressione dell’acqua, spessore del calcestruzzo, requisiti del materiale. È necessario verificare la compatibilità tra i nastri interni per giunti e l´armatura di progetto.

I nastri per giunti più utilizzati sono quelli interni per giunti di costruzione con interposte lamelle in acciaio con una larghezza di 24 cm. Questi vengono impiegati sia per l’impermeabilizzazione dei giunti platea-platea, dei giunti platea-muro, sia per l’impermeabilizzazione dei giunti muro-muro.

Data la loro grande affidabilità sono generalmente preferiti ad altre soluzioni di impermeabilizzazione.

 

Lamiere per giunti

Le lamiere per giunti di costruzione sono disponibili rivestite e non, anche se queste ultime devono essere impermeabilizzate secondo il principio di immersione. La posa di questa tipologia di giunti è complicata, poiché le lamiere devono essere saldate l’una con l’altra oppure collegate tra loro con una strato impermeabilizzante. Le lamiere per giunti rivestite risolvono questo problema poiché possono essere collegate tra di loro utilizzando il rivestimento. Le lamiere per giunti non rivestite vengono quindi raramente impiegate.

Non è possibile eseguire giunti di dilatazione impermeabili con le lamiere.

 

Giunti con materiali idroespansivi

Oltre ai comprovati sistemi di impermeabilizzazione si sono affermati sul mercato anche i cosiddetti nastri idroespansivi a base di bentonite, caucciù o acrilato. Questi materiali si gonfiano al contatto con l’acqua. Con l’aumento del volume il giunto viene impermeabilizzato grazie alla pressione di contatto. Tale pressione deve tuttavia essere superiore alla pressione dell’acqua. Affinché questo sistema funzioni, il materiale idroespansivo deve essere completamente circondato da calcestruzzo. Non è quindi possibile eseguire giunti di dilatazione impermeabili con nastri idroespansivi.

I nastri idroespansivi devono essere fissati bene per evitare il galleggiamento e per essere protetti da un rigonfiamento anticipato. La qualità del materiale idroespansivo deve garantire la resistenza nel tempo alle sollecitazioni dovute all´alternanza di bagnato e asciutto. Il comportamento idroespansivo nel tempo non deve alterarsi, ovvero il materiale non deve essere sensibile a fenomeni di fatica dall´alternarsi di rigonfiamento e sgonfiamento.

 

Tubi di iniezione

Rispetto, ad esempio, ai nastri per giunti, i sistemi di tubi di iniezione non devono essere inseriti nel calcestruzzo prima o durante la fase di getto, bensì vengono fissati in corrispondenza del giunto di costruzione sul calcestruzzo indurito. Ciò comporta vantaggi in relazione alla flessibilità del sistema. Vanno previsti Inoltre solo raramente adattamenti dei armatura.

L’affidabilità di questo sistema di impermeabilizzazione non è però indiscussa. La direttiva tedesca sul calcestruzzo impermeabile raccomanda di utilizzare sistemi con tubi di iniezione solo come impermeabilizzazione secondaria in combinazione con i nastri per giunti o le lamiere per giunti oppure di eseguire il giunto di costruzione a regola d´arte (planarità del getto di cls e della tubazione ecc..), il che comporta tuttavia un grande impegno in cantiere.

Durante la lavorazione è comunque opportuno assicurare un buon ancoraggio contro il gallegiamento e la pressione di getto del calcestruzzo.

 

Nastri esterni per giunti (nastri incollati)

I nastri per giunti di impermeabilizzazione esterni applicati successivamente hanno lo svantaggio della vasca nera e contraddicono il principio della vasca bianca in alcuni punti. In particolare complicano notevolmente le misure di risanamento, l’andamento dei lavori si protrae nel tempo, la dipendenza da fattori climatici aumenta.

 

Controllo progettazione/garanzia di qualità

È opportuno osservare e verificare i seguenti punti durante la progettazione e la realizzazione:

  • La posa in cantiere dei nastri per giunti corrisponde con quella di progetto?
  • Vi è corrispondenza i nastri per giunti progettati e quelli montati (larghezza, qualità)?
  • I nastri per giunti sono correttamente saldati tra di loro?
  • I nastri per giunti formano un sistema chiuso (ossia nessun nastro per giunto può terminare nel “nulla” o essere troncato/interrotto all´interno della sezione di calcestruzzo)?
  • I nastri per giunti sono intatti durante la fase di posa e di collegamento, ovvero non presentano fessurazioni, buchi o tagli e sono stati ripuliti da residui di calcestruzzo?